Elio e le Storie Tese - DopofestivalTutto si può dire di male del penosissimo penosissimo Festival di Sanremo del 2008, ma chiunque concorderà sulla fantastica performance degli Elio e le Storie Tese come ideatori e conduttori del Dopofestival 2008.

Oltre ad organizzare (volutamente) inutili discussioni sulle canzoni in gara, sono riusciti a coinvolgere attivamente i vari cantanti in gara con improbabili scenette ed inediti duetti, sdrammatizzando l’atmosfera ingessata del Festival prendendo bonariamente tutti per il culo. Il risultato è una versione riveduta e corretta per la televisione del loro disco inedito, quel “Tarati Per Il Canto” che doveva uscire nel 1990 ma che non vide mai la luce solo perché il complessino voleva coverizzare e stravolgere la canzoni sanremesi ed essendo ancora dei mezzi sconosciuti non ottennero i diritti.

Poco male in fondo, perché questo bootleg raccoglie tutte le gemme musicale ascoltata nelle cinque puntate del programma e la  loro strepitosa rivisitazione rock-sinfonica di “Largo Al Factotum” nella serata finale.

Una sorta di ritorno al passato tra carambole sintattiche, spettacolari incontri-scontri sul pentagramma e siparetti comici tra una brano e l’altro. Una boccata d’ossigeno per una gruppo un po’ “stanchino” e forse troppo distratto da mille impegni (televisione, musica, teatro…) per riuscire a focalizzarsi su quello che sa fare meglio.

Grazie al lavoro incommensurabile del dottor Marok le canzoni sono state registrate e raccolte creando una piacevolissima compilation non ufficiale liberamente scaricabile per la gioia di grandi e piccini che é ben più divertente dell’ultimo “Studentessi”. …Perchè il Dopofestival è il Dopofestival!

Tracklist:
01. Sigla Dopofestival Anni ’50
02. Ninna Nanna
03. Tristezza
04. Un Falco Chiuso In Gabbia (con Toto Cutugno)
05. L’ultimo Film Insieme (con Michele Zarrillo)
06. Sigla Dopofestival Anni ’60
07. Piano Medley (Sergio Conforti Vs Sergio Cammariere)
08. Cane e Gatto (di Bianca Guaccero)
09. Cammina Cammina
10. Il Rubacuori
11. Ricordi
12. Sigla Dopofestival
13. Il Mio Amico
14. Grande
15. Higher Ground (con Mietta)
16. Nel Blu Dipinto Di Blu
17. Sigla Dopofestival Anni ’70
18. Rock And Roll Robot
19. Vita Tranquilla (con Frankie Hi-NRG Mc e Simone Cristicchi)
20. Grande Sud
21. O Mia Bela Madunina (di Eugenio Bennato)
22. Sigla Dopofestival Anni ’80
23. Bisogna Saper Perdere
24. Cuore Matto (Max Gazzè vs Faso)
25. Il Solito Sesso (con Max Gazzè)
26. I Say A Little Prayer (con Giorgia)
27. L’ Amohre
28. Vecchio Scarpone
29. Figaro Intro Gialappa’s
30. Figaro Intro Lucilla
31. Figaro (Largo Al Factotum)
32. Intervista Ad Elio

5 Commenti

  1. Indubbiamente i brani del dopofestival son più interessanti di quelli presenti in ”studentessi” album che a livello musicale sarà pur interessante ma che scade tremendamente per quanto riguarda i testi… speriamo che primao poi gli elii si decidano a pubblicare i vecchi brani mai usciti su album come ”vattene amore” o ”carosello” ne varrebbe la pena!!!!!!!!!!ciao,ale

  2. I brani del festival sono chiaramente sotto copyright ristretto degli esecutori.

    Questo vale anche per le altre prese per il culo dei primi anni novanta.

    Secondo me studentessi è un gran disco, diverso dagli altri e volutamente difficile.

    Ah vi consiglio di guardare gli ultimi video messi nel youtube ufficiale della band http://youtube.com/user/elioelestorietese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here