Home » Senti Chi Canta » Film, Colonne Sonore e Sigle TV » Christian De Sica – Perzechè/Speranzella (1982 – 7”)

Christian De Sica – Perzechè/Speranzella (1982 – 7”)

Christian De Sica Perzechè speranzellaLa musica e il dialetto napoletano sono notoriamente due grandi passioni della famiglia De Sica, motivo per cui non stupisce il fatto che, come il celebre padre, anche Christian si sia fatto trascinare verso questi lidi. Benché sia celebre più che altro per la sua carriera d’attore di cinepanettoni e film discutibili, De Sica Junior si è anche spesso cimentato nelle vesti di cantante, dimostrando in effetti anche un certo talento.

Come babbo Vittorio ha una voce calda e rassicurante, di quelle che ben si prestano all’esecuzione di pezzi classici, proprio come quelli della canzone napoletana, che naturalmente nulla hanno a che fare con i neomelodici dei giorni nostri e le varie fronde di limone. Inoltre anche suo fratello Manuel, scomparso pochi anni fa, è stato un compositore di talento, prevalentemente impegnato per colonne sonore cinematografiche.

Tornando a noi, il giovane Christian De Sica debutta come cantante negli anni Settanta, concentrandosi su uno stile classico con diversi rimandi allo swing, da sempre un genere da lui molto amato. Tra i vari impegni televisivi e cinematografici riesce a pubblicare due album (“Anch’io ho qualcosa da dire” nel 1973 e “Amerika” nel 1979) oltre a diverse sigle per programmi TV (come Studio ’80 o la trasmissione per bambini Il Trenino); dando la precedenza alla più fruttuosa carriera cinematografica, il terzo disco “Sono tre parole” arriva solo nel 1994, fatto soprattutto di cover d’autore e poi ancora silenzio fino al 2009, quando dà alla luce l’ultima fatica, la raccolta “Swing”.

Contrariamente a tanti mestieranti dello spettacolo, che si buttano nel mondo della musica a casaccio giusto per fare qualcosa di diverso, Christian De Sica è bravo, canta bene e viene quasi da pensare che se si fosse applicato di più in questo senso piuttosto che a pellicole senza spessore genere “Natale a San Bartolomeo in Galdo”, forse sarebbe stato un artista di tutt’altro livello. Ma forse di tutto altro livello, pardon, volume sarebbe stato anche il suo portafogli, visto come girano le cose nel mondo della musica di questi tempi, perciò tutto torna e si può comprendere la sua scelta senza porsi troppi quesiti esistenziali.

Leggi anche:  Gerry Scotti e Cristina D'Avena - Luna Party (1991)
Christian De Sica Perzechè speranzella
Christian De Sica nella nota veste di attore da cinepanettoni

Oggi però parliamo di “Perzechè” del 1982, ultimo 45 giri pubblicato dall’attore canterino e sigla del programma Sotto le Stelle dello stesso anno. La canzone si rifà al filone della tradizione napoletana classica e di certo gli amanti del genere lo troveranno pregevole oltre che ben eseguito, ovviamente se non si è troppo pignoli sul dialetto partenopeo non proprio perfetto. Da non confondere con la quasi omonima “Perzechella” di Sergio Bruni, questa “Perzechè” racconta la classica storia d’amore non ricambiato, dove alla protagonista femminile viene affidato il soprannome appunto di Perzechè, che in napoletano vuol dire piccola pesca.

Ad essere onesti, il romanticismo di fondo non nobilita il testo che alla fine è quello che è, così come la melodia da vecchio pianobar, però il tutto, unito alla dolce voce di Christian, si armonizza in un processo che alla fine convince e risulta abbastanza godibile per una sigla televisiva, soprattutto se si ama il genere o se si è dei napoletani un po’ nostalgici come chi vi scrive.

Girato il 45 giri troviamo “Speranzella” che è praticamente identica a “Perzechè” : melodia, arrangiamento e minutaggio sono praticamente intercambiabili, quindi se vi è piaciuto il lato A avete due brani al prezzo di uno. Insomma, le tipiche canzoni “niente di particolare” ma facilmente apprezzabili da un certo pubblico e che appaiono comunque più piacevoli dell’indifendibile comicità scoreggiona che Christian De Sica ci ha regalato nella sua carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie di terze parti. Per accettare clicca su OK o prosegui la navigazione in altra maniera. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi