Home » Senti Chi Canta » Meteore » Brusco – Sotto I Raggi Del Sole (2002 – singolo)

Brusco – Sotto I Raggi Del Sole (2002 – singolo)

Brusco Sotto I Raggi Del SoleSe cercate informazioni sulla canzone di Brusco “Sotto I Raggi Del Sole” potrete trovare la frase “È considerata anche una rivisitazione in chiave hip hop del noto brano del 1963”. Ma non c’è solo hip hop dentro questa rivisitazione, anzi la canzone ha tutto il sapore della Giamaica, del raggamuffin, mentre l’hip hop è decisamente più urbano, ma d’altronde in Italia basta cantare in rima per essere considerati dei rapper.

Campionata dalla stupenda “Abbronzatissima” di Edoardo Vianello e Carlo Rossi, cui spesso viene erroneamente associato il titolo, la canzone esce nell’estate del 2002 diventando subito tormentone. Per Brusco, nome d’arte di Giovanni Miraldi, cantante romano proveniente dalla Villa Ada Posse, è il successo immediato, arrivando a solcare persino il palco del Festivalbar.

Non so voi, ma per me il 2002 ha un sapore un po’ amaro, e non parlo solo per i mondiali di calcio, quelli di Giappone/Corea del Sud, quelli di Byron Moreno per capirci, ma perché me la passai lavorando. Nel caldo della fabbrica seguivo bestemmiando le partite alla radio e in rotazione ascoltavo solo i tormentoni che passavano in FM. Fu proprio in quell’estate che mi resi conto del perché li chiamano “tormentoni”, perché rompono veramente i coglioni. Tra quei brani vi era “Sotto i Raggi Del Sole”. In tre mesi di lavoro l’avrò ascoltata un centinaio di volte e l’ho odiata con tutto me stesso.

Riascoltandola dopo tanto tempo mi rendo conto che se ascoltata con moderazione non è niente male, ha ritmo, è ben costruita e ha un testo ironico decisamente divertente. Come non dare ragione a Brusco, la spiaggia d’estate è decisamente un incubo, soprattutto se ad accompagnarvi è una patita dell’abbronzatura.

[irp]

A rendere meglio l’idea ci pensa il video, in cui un Brusco sovrappeso (è dimagrito se cercate delle foto recenti) armato di trattore si diverte ad attraversare la spiaggia travolgendo ombrelloni, asciugamani e bar, scatenando il panico tra la folla. Scopriamo infine che il buon Brusco sta facendo tutto questo per lasciare la spiaggia libera alla belloccia di turno.

Tutto quello che mi rimane di questa canzone è la convinzione che lavorare d’estate fa schifo.

 

Sotto I Raggi Del Sole

A-A-bbronzatissima
(Io ti amo e tu lo sai)
sotto i raggi del sole

(Ma mi chiedo come fai)
come è bello sognare
(A restare dove stai)
abbracciato con te
(Per ore al sole senza alzarti mai)
A-A-bbronzatissima
(Io ti amo e tu lo sai)
a due passi dal mare
(Ma mi chiedo come fai)
come è bello sentirti
(A restare dove stai)
respirare con me
(Per ore al sole senza alzarti mai)Neanche siamo in spiaggia che tu già ti sei sdraiata
guardi il sole in faccia con la faccia impiastricciata
di quella robaccia che ti sei comprata
mmmm il sole ti ha già stregata
al sole sto male ci vuole una passeggiata
permesso mi scusi non passo la spiaggia è affollata
scotta la sabbia scotta è arroventata
mmmm mamma mia che giornataA-A-bbronzatissima
(Io ti amo e tu lo sai)
sotto i raggi del sole
(Ma mi chiedo come fai)
come è bello sognare
(A restare dove stai)
abbracciato con te
(Per ore al sole senza alzarti mai)Sulle labbra tue dolcissime
un profumo di salsedine
sentirò per tutto il tempo
di questa estate d’amor
quando il viso tuo nerissimo
tornerà di nuovo pallido
questi giorni in riva al mar
non potrò dimenticar

(Per ore al sole senza alzarti mai)
A-A-bbronzatissima
(Io ti amo e tu lo sai)
a due passi dal mare
(Ma mi chiedo come fai)
come è bello sentirti
(A restare dove stai)
respirare con me
(Per ore al sole senza alzarti mai)

Basta l’afa mi stresssa vado a prendere una bibita
uffa trovo la ressa al bar la gente in fila che litiga
la folla si ribella poi se prendo la palla
niente partitella ok cambio programma
e c’è il sole sul mare si ma l’acqua è fredda
odio il sale tira la pelle la rende secca
amore mi freghi ogni estate con la tua dolcezza
mmmm ma ora ho la certezza basta non ti do più retta

A-A-bbronzatissima
(Io ti amo e tu lo sai)
sotto i raggi del sole
(Ma mi chiedo come fai)
come è bello sognare
(A restare dove stai)
abbracciato con te
(Per ore al sole senza alzarti mai)

1 Commento

  1. Dai, era simpatica come canzoncina!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie di terze parti. Per accettare clicca su OK o prosegui la navigazione in altra maniera. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi