Home » Senti Chi Canta » VIP Canterini » Bindi Irwin – My Daddy The Crocodile Hunter (2007)

Bindi Irwin – My Daddy The Crocodile Hunter (2007)

Bindi Irwin My Daddy The Crocodile HunterAl grande Steve Irwin, meglio noto come “The Crocodile Hunter”, va il merito di aver sdoganato la modalità di fare documentario da un approccio classico e didascalico ad un altro più moderno, spettacolare e di impatto. Premessa la mia parziale avversione allo spettacolarismo, soprattutto se fatto coinvolgendo la vita di animali selvatici nel loro ambiente, devo ammettere che più di una volta mi è capitato di fermarmi, facendo zapping, ad osservare questo scapestrato australiano saltare dalla sua jeep in mezzo al deserto per catturare qualche serpente velenosissimo o qualche lucertolone, mostrandolo poi in video descrivendoci le sue caratteristiche: un tale approccio cattura sicuramente l’attenzione del visitatore, che può imparare molte cose sulla vita selvaggia delle specie animali. Allo stesso modo non si può negare il valore dell’infaticabile attività di Steve in favore della preservazione di specie in pericolo di estinzione.

Leggi anche:  "Macho Man" Randy Savage - Be A Man (2003)
Bindi Irwin My Daddy The Crocodile HunterIronicamente, l’uomo che non temeva di catturare a mani nude alligatori, coccodrilli, serpenti e scorpioni è morto nella maniera più sfigata che si potesse immaginare: durante alcune riprese subacquee una razza ha bucato la sua cassa toracica al livello del cuore, iniettando il letale veleno nell’organo ormai perforato. Per Steve nulla da fare. Lasciò una moglie e una figlia che l’anno seguente gli dedicò una canzone con un videoclip che ripercorreva i bei momenti vissuti assieme al papà: in sé nulla più che un pezzo standard di “daddy song” anglosassone che ci sembra però il modo peggiore per ricordare il personaggio stesso, una sorta di Crocodile Dundee in carne e ossa che in maniera un po’  “orrorosa” ci ha comunque insegnato molto sulla vita degli animali. Andandosene purtroppo presto.

My Daddy The Crocodile Hunter

My Dad was a great man
Part Conservationist, part Tarzan
He knew things he would teach me
Like how to surf a wave, down the beach

We’d ride a motorbike, we’d pitch a tent, yeah
Have a water fight, just for fun
We’ll have a little world class big adventure
Living with my dad was a bigger one.

Catching snakes, jumping on crocs,
Swinging with the monkeys in the high tree tops,
Chasing lizards across the rocks,
What a time we had, me and Dad!

Sometimes shooting for the silver screen
Sometimes jumping on the trampoline.
A world-wide hero, but don’t you see
He was just plain Dad to me

My dad was a get up and go-er
Sheltered the animals just like Noah
He’s still a house-hold name,
But in our house he earned his fame
By cooking our dinner every night with recipes a la Steve-o
He’d put us all to bed with a pillow fight,
There was action guaranteed
So we’d go . . .

Catching snakes, jumping on crocs,
Swinging with the monkeys in the high tree tops,
Chasing lizards across the rocks,
What a time we had, me and Dad!

Sometimes shooting for the silver screen
Sometimes jumping on the trampoline.
A world-wide hero, but don’t you see
He was just plain Dad to me

Letture Consigliate

Lascia un Commento

Rankie WordPress Plugin

Questo sito utilizza cookie di terze parti. Per accettare clicca su OK o prosegui la navigazione in altra maniera. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi