08 luglio 2010

Joe Pesci - Vincent Laguardia Gambini Sings Just for You (1998)

Joe Pesci - Vincent Laguardia Gambini Sings Just for YouJoe Pesci è un classico di esempio di attore bravo e simpatico, ma che nella sua carriera ha sempre ricoperto un solo ruolo o quasi, quello dell'italo-americano caciarone, spesso coinvolto in affari loschi se non a pieno titotolo parte de "la famiglia".

Da questa maschera tragi-comica non sfugge il suo ruolo di Vincent "Vinny" La Guardia Gambini, nel film "Mio Cugino Vincenzo" ("My Cousin Vinny") dove interpreta un improbabile avvocato dai modi non troppo ortodossi che riesce a salvare dalla sedia elettrica il cugino e il suo compare.

Il buon successo della pellicola e la simpatia immediata del personaggio spinsero Joe Pesci a riabbracciare momentaneamente la sua vera passione: la musica. Il nostro iniziò infatti la sua carriera artistica nel lontano 1968 incidendo l'album "Little Joe Sure Can Sing!", un discaccio di cover di Beatles e Bee Gees, con lo pseudonimo di Little Joe Richie.

A scanso di equivici diciamo subito che si tratta di una goliardata, in ogni caso si nota subito che l'attore italo-americano non è un cantante improvvisato, riuscendo ad adattarsi piuttosto bene al patchwork di stili che gli hanno cucito addosso: un bel fritto misto di brani che spaziano tra jazz, rap, rock, folk, fino alla musica natalizia con tanto di diverse cover di rigore.
L'idea di base è chiaramante quella di intrattenere l'ascoltatore senza troppi complimenti, anzi a dire il vero sembra che i 12 brani siano solo una banale scusa per pronunciare la parola "fuck" in tutte le salse. Quindi giù una serie di brani con il nostro che sbraita una serie gratuita di insulti e parole sconce, che farebbero storcere il naso se non ci fosse il simpatico Joe dietro il microfono, anche perchè tolte le volgarità non è che ci sia molto da ridere. Quando poi in un paio di occasioni prova a puntare a cose più impegnate non resta altro che premere il tasto "skip".

Le ultime due tracce sono una specie di bonus tracks: rifacimenti in italiano, o sarebbe meglio dire italinglish, e spagnolo di "Yo Cousin Vinny"; la prima davvero spassosa e assai più efficace dell'originale, mentre risulta piuttsto fuori conteso la seconda: perchè mai un italo-americano dovrebbe cantare una canzone in spagnolo sulle disavventure dei suoi parenti al paese natale? Che Joe Pesci si sia improvvisamente confuso con Tony Montana? Suvvia...

Se siete degli appassionati del Joe Pesci più verace e sboccato qui troverete pane per i vostri denti, tutti gli altri possono tranquillamente farne a meno.

Yo Cousin Vinny (Italian)


Tracklist:
01. Yo Cousin Vinny
02. Wise Guy
03. Take Your Love and Shove It
04. I've Got News for You
05. How Do You Like Me So Far
06. Robbie Hood
07. Twenty-One
08. Old Man Time
09. He'll Have to Go
10. I Can't Give You Anything But Love
11. If It Doesn't Snow for Christmas
12. What a Wonderful World
13. Yo Cousin Vinny (Italian)
14. Yo Cousin Vinny (Spanish)

Vincent

3 commenti:

C'è una piccola inesattezza, nel film Joe Pesci deve salvare dalla sedia elettrica suo cugino e un suo amico.

non c'e' niente di male a fare sempre lo stesso ruolo in tutti i film... è praticamente la definizione di "caratterista"

no, nulla di male, ma parlaiamo di "caratterista" appunto, non di "attore", inoltre a dirla tutta la maschera di Joe Pesci riflette la sua vita: quella dell'italo-americano cresciuto a New York.

@Emanuele: hai ragione, correggo

Posta un commento

I commenti su Orrore a 33 Giri sono assolutamente liberi, perchè crediamo sia giusto lasciare piena libertà di opinione ai lettori anche se completamente diversa dalla nostra; ci riserviamo però il diritto di eliminare il tutto senza alcuno scrupolo qualora:
- venga superato il limite dell'indecenza
- dovessero essere inseriti link a siti per pubblicità o simili
- vengano insultati terzi o altri lettori
Per tutti i dettagli sulla policy del sito vi rimandiamo al disclaimer.

Gli off topic vanno bene, ogni tanto, ma non abusiamone. Se volete contattarci vi preghiamo di fare riferimento alla pagina apposita per i contatti.
Ovviamente è cosa gradita firmare i vostri commenti visto che noi lo facciamo con tutti gli articoli che pubblichiamo.

Se vuoi seguire la conversazione iscriviti al feed dei commenti.