18 dicembre 2008

Steve Lukather & Friends - Santamental (2003)

Steve Lukather & Friends - SantamentalSiete stanchi delle solite canzoni di natalizie e volte qualcosa di veramente diverso, ma che non sia bizzarro fine a se stesso? "Santamental" è il disco che fa per voi.

Steve Lukather, ex chitarrista dei Toto, per la sua quarta fatica solista ha radunato una serie di amici di tutto rispetto riuscendo a riportare in studio un alcolizzato cronico come Eddie Van Halen (cosa che non accadeva dal 1998), il prezzemolino Slash (che diciamocelo, ha suonato con cani e porci, non ultimo il nostrano Vasco Rossi), Steve Vai (altro che dove lo metti sta) e Mike Landau ricreando una sorta di Christmasland ideale per gli amanti delle 6 corde.

Se riuscite a superare lo scoglio dell'inguardabile copertina, l'album vi regalerà piacevoli sensazioni alternando ottima tecnica e puro divertimento (è stato registrato in una sola settimana), mischiando sapientemente jazz, hard rock e fusion, facendosi ascoltare con piacere a parte un paio di passaggi a vuoto (la noiosissima "Silent Night", la superflua "The Christmas Song/Chestnuts Roasting" - poco più di un'improvvisazione).

Quello che manca è quel quid che renda davvero speciale il disco davvero speciale e che invogli l'acquisto a meno che non siate dei fan sfegatati di Steve Lukather. Per il resto album tecnicamente impeccabile.

Jingle Bells


Tracklist:
01. Joy to the World (feat. Eddie Van Halen)
02. Greensleeves (feat. Edgar Winter)
03. Jingle Bells (feat. Sammy Davis Jr.)
04. Carol of the Bells (feat. Steve Vai)
05. Broken Heart for Christmas (feat. Slash)
06. Angels We Have Heard on High
07. Winter Wonderland (feat. Edgar Winter)
08. Look Out For Angels (feat. Mike Landau)
09. Silent Night
10. The Christmas Song/Chestnuts Roasting (Bonus Track)

Santa Mental - Steve Lukather

5 commenti:

Animale l'autore della recensione in alto della pagina....

Non si tratta di una recensione.... è un'offesa!

offesa? e per cosa?

tra l'altro si dice che è anche un bel disco ...mha!?

offesa per gli appellativi concessi gratuitamente a vasco e il caro eddie....sarà pur vero, ma a me sembra si ironizzi troppo....

Per me' e' un bel disco.STEVE LUKATHER e' un chitarrista fantastico se poi quelli nominati non ti sono simpatici,come musicisti sono INCREDIBILI, e' un'altro ragionamento.

Posta un commento

I commenti su Orrore a 33 Giri sono assolutamente liberi, perchè crediamo sia giusto lasciare piena libertà di opinione ai lettori anche se completamente diversa dalla nostra; ci riserviamo però il diritto di eliminare il tutto senza alcuno scrupolo qualora:
- venga superato il limite dell'indecenza
- dovessero essere inseriti link a siti per pubblicità o simili
- vengano insultati terzi o altri lettori
Per tutti i dettagli sulla policy del sito vi rimandiamo al disclaimer.

Gli off topic vanno bene, ogni tanto, ma non abusiamone. Se volete contattarci vi preghiamo di fare riferimento alla pagina apposita per i contatti.
Ovviamente è cosa gradita firmare i vostri commenti visto che noi lo facciamo con tutti gli articoli che pubblichiamo.

Se vuoi seguire la conversazione iscriviti al feed dei commenti.