28 aprile 2006

Bonolis vrs. Laurenti - Bucatini Disco Dance (2001 - singolo)

Bonolis vrs. Laurenti - Bucatini Disco DancePensavate di averla rimossa in un angolo polveroso della vostra mente? Bhè com mio grande piacere voglio farvi riscoprire cotanta indecenza del pentagramma.

Nel 2001 la coppia più burina della televisione è alla guida del TG satirico "Striscia la Notizia" dell'allora amico Antonio Ricci; l'irrefrenabile Paolo Bonolis, non contento di martoriarci le orecchie con la sua "romanità de Roma" in ogni dove (odiosi i sui stacchetti dialettali tipo: "allora signò" o "che stamo a 'ffà?" ecc. che se possono essere simpatici in un contesto capitolino, in TV ripetuti ogni 30 secondi rendono veramente isopportabile il soggetto!) decide di concludere le puntate del programma con questa trash-inante sigla, dove sulla base musicale della celebre canzone dei Boney M. "Daddy Cool" viene cantato un testo in dialetto romano includendo stralci di canzoni di Ettore Petrolini ("Tanto Pe Cantà) e Armando Trovajoli ("Roma Nù Fa la Stupida Stasera").

26 aprile 2006

AA.VV. - I Fichi D'India presentano: Audio Godimento (2000)

AA.VV. - I Fichi D'India presentano: Audio GodimentoLe intenzioni di chi ha compilato questa compilation "umoristica" pare essere stata la seguente: sfruttare il momento di notorietà de I Fichi d’India raccattando in giro qualche brano comico/demenziale a buon prezzo fino a raggiungere un decoroso numero di tracce.

Il risultato è una compilation senz'anima con una tracklist composta da 14 tracce che suonano o fiacche, o fuori tema, o fuori tempo massimo, fallendo inevitabilmente nello scopo di intrattenere e divertire (non parliamo nemmeno di risate).

20 aprile 2006

I Gatti Di Vicolo Miracoli - Capito? (1979 - 7'')

I Gatti Di Vicolo Miracoli  - Capito?Quando si parla de I Gatti di Vicolo Miracoli vengono subito in mente 3 cose: Jerry Calà, Umberto Smaila e "Capito?".

Senza fare troppo i pignoli è giusto ricordare che il quartetto veronese, completato da Franco Oppini e Nini Salerno, incise una decina di 45 giri ed un paio di LP, ma questo tormentone sembra l'unica cosa strappata al trascorrere inesorabile del tempo.

In altri termini è dal 1978 che per questi "cuatro caballeros" ogni scusa è stata buona per ripescare questo piacevole motivetto che ormai, proposto fino alla nausea, risulta logoro e quasi fastidioso.

Sbirulino - Lo Stellone (1981 - 7'')

Sbirulino - Lo Stellone
Chi non si ricorda di Sbirulino? Il demenziale personaggio creato da Sandra Mondaini che imperversava nel piccolo schermo durante gli anni '70 e '80, una personaggio divertente come lanciarsi nudi tra le ortiche.

Così come la sua ideatrice e forse ancor di più, anche Sbirulino incise parecchie canzoni, principalmente sigle per programmi dedicati ai giovanissimi anche se non era inusuale trovare incontrare questo pagliaccio ritardato in trasmissioni "per adulti".

Romina Power - Paolino Maialino (1975)

Romina Power - Il Ballo del Qua QuaQuasta canzoncina apparentemente oscura in realtà così sconosciuta non è. Chi è dotato di buona memoria la ricorderà come lato b del fortunato 45 giri di Romina Power "Il Ballo del Qua Qua"; in un'epoca dove il giradischi portatile era il massimo per un ragazzino e i dischi regali da custodire gelosamente era inevitabile una volta terminato il brano noto girare facciata e ascoltare il famigerato "lato b" che spesso regalava grosse sorprese.

Scritta a quattro mani da Romina Power e Paolo Limiti, la canzoncina è una curiosa storiella a sfondo educativo per i più piccoli, istruendoli sull'importanza dell'igiene personale!

Al Bano e Romina Power - Felicità (1982 - 7'')

Al Bano e Romina Power  - FelicitàCosa c'è di più cheesy di "Felicità" della coppia Al bano e Romina Power? Probabilmente nulla.
Il disco è uno di quei rari casi un cui appena vedi la copertina sai già cosa ti aspetta: i due piccionicini immortalati in posa da fotoromanzo per teenager dell'Azione Cattolica è qualcosa che lascia stupefatti ancora oggi, e poi diciamocelo, come oggetto da arredamente non è affatto male, un bel rosa carta igenica e zucchero filato a profusione.

Questo favoloso 45 giri è probabilmente la hit internazionale più famosa della coppia che pensa bene di rendere pubblica la loro passione, un po' come fecero Adriano Celentano e Claudia Mori con "Siamo La Coppia Più Bella del Mondo", ma qui il livello glicemico è ben oltre i livelli di guardia, tanto da sforare il limite tra cattivo gusto e demenzialità involontaria.

18 aprile 2006

Wanna Marchi & The Pommodores - D'Accordo?! (1989 - 7'')

Wanna Marchi & The Pommodores - D'Accordo?!
Oggi Wanna Marchi è trattata alla strega di una vecchia strega della TV spazzatura proprio da quelli che negli anni '80 la invitavano a trasmissioni televisive, talk show e quant'altro. Figlio di quel periodo ricco di fama nazional popolare quasi a reti unificate è questo 45 giri, che sarebbe più opportuno chiamare cimelio.
Prima di immergersi in soffatto microsolco è doveroso inquadrare il momento socio-catodico che lo partorì.

A metà anni '80 Wanna Marchi appare come un fulmine a ciel sereno nella cosiddetta "TV del sommerso" (un universo selvaggio di erbe dimagranti, nervi sciatici, guarigioni a distanza, vini di origine non controllata, occhi e malocchi, numeri del lotto e del "provare per credere"). "Per lei, la lotta violenta e gli insulti irosi contro l’adipe si sono trasformati in una santa crociata, le alghe nel mistero alchemico della beatitudine. A poco a poco Wanna Marchi è diventata così padrona della scena, così sovrana nel dettare i tempi televisivi, che si è messa a dispensare consigli sulla vita con la sicurezza e l’orgoglio di chi è venuto dalla gavetta e ha avuto, in seguito, visioni dall’Aldilà (tramite un mago brasiliano)" (da Il Corriere della Sera, 24 gennaio 2002).

16 aprile 2006

Green Jellÿ - Cereal Killer Soundtrack (1993)

Green Jellÿ - Cereal Killer SoundtrackIl mondo dell'heavy metal ogni tanto ha dei corto circuiti mentali che genarono le più strane cose. Se oggi ci soo i Lordi, negli anni '80 avevamo i GWAR da cui in un certo senso discendono Green Jellÿ , meno splatter e piu' "pop" se mi è concesso usare questo termine.

Il gruppo, in origine noto come Green Jello, in realtà ha una storia assai lunga che inizia nel 1981 con il nobile intento di essere "la peggiore band del mondo"; le due menti malate dietro questo progetto sono Bill Manspeaker (aka Moronic Dictator - voce) e Joe Cannizzaro (aka Dunderhead).

Dopo un album autoprodotto è proprio l'incontro con gli GWAR, nel 1988, che fa esplodere la band con vistosi costumi di scena e amenità varie (è in questo periodo che nasce il personaggio di Shitman che accompagnerà da ora in poi il gruppo), la band, composta adesso da ben 14 elementi, sforna l'anno successivo il suo secondo album autoprodotto che denota una certa "maturità stilistica", si fa per dire.

Afric Simone - Ramaya (1975 - 7'')

Afric Simone - RamayaCosa vorrà mai dire ramaya? Nonostante siano passati più di 30 anni fino ad oggi non c'è una traduzione del brano portato al successo da Afric Simone che metta d'accrdo tutti.

Tutti ma proprio tutti avranno sentito almeno una volta questa celeberrima melodia che nel lontano 1975 si posò sulla vetta di ogni classifica. il successo fu talmente socio-culturale che il brano divento presto buono per ogni occasione in cui c'erano palmeno 3 bambini e una chitarra: asilo, scuola, colonia, la colonna sonora era sempre quella.

AA.VV. - Lupo Solitario (1988)

Lupo SolitarioNon vi dice nulla questo titolo? Nessuno ricorda qusta favolosa trasmissione televisiva andata in onda nel lontano 1988?

Bhè pur essendo all'epoca molto piccolo qualcosa mi ricordo di quello show (soprattutto i fantastici sketch dei Gemelli Ruggeri - ma chi fine hanno fatto?), per i più smemorati e per i più giovani riporto quanto scritto da Aldo Grasso nella sua "Enciclopedia della Televisione" (Garzanti, 1996): "Un'emittente televisiva collocata a bordo di un dirigibile pirata si inserisce nel sistema dei mass media per trasmettere immagini rubate da tutto il mondo: Roversi è il comandante "Lupo Solitario", Syusy Blady l'inviata che va a intervistare i portieri dei palazzi dove abitano personaggi famosi, Vito il tecnico e i Gemelli Ruggeri gli speaker di una improbabile televisione dell'Est (TeleCroda) gemellata con quella del Lupo. Dal dirigibile vengono proposte rubriche alternative: la cineteca di Disegni e Caviglia, uno spazio dedicato all'ufologia, la rassegna degli spot più strani della storia della pubblicità. Lo show, in onda per una sola stagione, propone anche immagini del celebre programma americano Saturday Night Live Show (con John Belushi) e dell'inglese Spitting Image, con i pupazzi-caricatura di famosi personaggi politici. La musica è a base di rock demenziale con gli Skiantos, Little Tonno, I Paprika".

15 aprile 2006

Barbara Bouchet - Se Tu Fossi Bello (1983 - 7'')

Barbara Bouchet - Se Tu Fossi BelloBarbara Bouchet è stata per antonomasia la bellezza sexy, ma elegante dei film italiani degli anni '70 (polizieschi, horror ed erotici) e di qualche commedia sexy all'italiana dei primissimi anni '80 a cui approda dopo una lunga gavetta negli Stetes e soprattutto delle numerose copertine per le neonate riviste soft-erotiche.

Prima di sparire dalla televisione a metà anni '80 per didicarsi all'industria del fitness trovò il tempo di utilizzare quella sua bellezza ariana non comune per incidere il suo disco.

Pamela - Io Non Vivo Senza Te (1994)

Pamela Petrarolo - Io Non Vivo Senza TeUscito nel febbraio 1994 questo "cimelio" è il primo progetto di album solista a "Non è la Rai", Ambra arriverà solo più tardi, giusto il tempo di capire che anche da sole queste lolite possono essere macchinette mangia soldi mica da ridere.

Per chi avesse la memoria non lucidissima Pamela Petrarolo la ricordiamo nel programma di Gianni Boncompagni ballando il tip tap vestita come Minnie (sic!). Di quella pletora di bambinette era diventata la più famosa, tanto da meritarsi l'appellativo di anti-Ambra, mica pizza e fichi insomma!

08 aprile 2006

Richard Cheese - The Sunny Side Of The Moon (2006)

Richard Cheese - The Sunny Side Of The MoonLadies and gentlemen Mr. Richard Cheese! Questo fantomatico personaggio è l'attore/scrittore/cantante/comico di nome Mark Jonathan Davis che sotto lo pseudonimo di Riccardo Formaggio assieme a dei veri (ed superbi) musicisti (Bobby Ricotta, Gordon Brie e Buddy Gouda) stravolge note canzoni pop, rock, metal e hip hop in eccellenti pezzi swing, lounge e jazz che ci (ri)conducono nelle sfavillanti atmosfere dei club americani anni cinquanta.

Ovviamente conoscere gli originali è la chiave necessaria per apprezzare appieno il lavoro di scomposizione e riarrangiamento messo in atto dal quartetto e cogliere il gioco che c'è tra i pezzi originali e queste versioni, ma anche ignorandoli il divertimento è assicurato.

07 aprile 2006

Guido Angeli - Provare Per Credere (1986 - 7'')

Guido Angeli - Provare Per Credere
Chi è nato almeno alla fine degli anni '70 ricorderà, tra i vari jingle televisivi, l'arcinoto tormentone dell'allora re delle telepromozioni: Guido Angeli (RIP), attraverso il tubo catodico arrivava nella case degli italiani per convicerli ad andare a Biella a fare acquisti presso il mobilificio Aiazzone.

Grazie al semplice motto "provare per credere", accompagnato da un'efficacissima gestualità degna dei migliori "tombeur de femmes" delle televendite, Guido Angeli è diventato rapidamente l'uomo più amato dalle casalinghe e idolo dei bambini. La sua popolarità a metà anni '80 era tale che la Five Records (etichetta discografica del biscione berlusconiano) pensò bene di cogliere l'attimo facendogli incidere addirittura una canzone.

Gerhard - La Canzone del Ciusto (2005 - singolo)

Gerhard - La Canzone del CiustoChi si ricorda "Scommettiamo Che …?" Vi ricordate Fabrizio Frizzi? Sì? Bhè allora ricorderete sicuramente il signor Gerhard! Altoatesino dalla pronuncia "leggermente teteska" divenuto famoso per aver partecipato, come concorrente, a diverse edizioni del programma. A seguito della sua prorompete personalità gli autori della trasmissione gli proposero di rimanere come accertatore della buona riuscita delle prove.

Oggi, finita quella magica avventura, è ritornato a casa nella sua Val Pusteria dove è proprietario di un albergo.

06 aprile 2006

Beppe Maniglia

Beppe maniglia - cover de 'I Remember'Questo personaggio mitologico è ben noto a tutti i bolognesi o a chiunque abbia trascorso le ferie estive sulla riviera romagnola: lunghi capelli bioni, pantaloni di pelle attillati, a torso nudo anche d'inverno, moto con mixer e due enormi casse assordanti (oggi è dotato anche di un iPod!) e l'immancabile chitarra a tracolla. Ecco l'uomo-il mito!
Questo personaggio che ormai va per i 60 è diventato una sorta di icona della città di Bologna al pari dei suoi più famosi monumenti, impossibile non vederlo/sentirlo se si passa da Piazza Maggiore o dalle vie limitrofe. Sarà la musica suonata a tutto volume o il suo trashissimo look da rocker-macho anni '80, ma dovunque vada riesce sempre a radunare un folto pubblico di "adepti" al culto della "Maniglia Muscolosa" (per chi non lo sapesse il nome della sua etichetta discografica personale!).

Beppe Maniglia, in Piazza Maggiore, è il collante di una vasta schiera di personaggi strambi che senza di lui non saprebbero come occupare le giornate. Sono tutti visibilmente fieri di conoscerlo (e chi non lo sarebbe!) e quando lui suona tutto questo traspare limpidamente; poco importa se nelle sue intenzioni il target doveva essere un altro, a Beppe Maniglia questa situazione sta bene. È un romantico looser, che senza ergersi a condottiero, si è conquistato il suo sgangherato seguito.

05 aprile 2006

888 & Fiorello - Come Mai (1993 - singolo)

Sull'onda del successo clamoroso del secondo album ("Nord Sud Ovest Est") gli 883 partecipano al primo ed unico tentativo di controfestival di Sanremo di Mediaset, il "famosissimo" Festival Italiano (tra le altre cose condotto da Mike Buongiorno).

Il duo si presenta sul palco in compagnia di Fiorello e propongono una particolarissima versione di "Come Mai" nella quale l’ex re del karaoke canta le varie strofe dando voce a sei cantanti italiani con penosissime imitazioni di Enrico Ruggeri, Claudio Baglioni, Francesco Guccini, Franco Battiato e Vasco Rossi (ovvero le imitazioni che sanno fate tutti) ed ovviamente stravincono.

04 aprile 2006

Andrea Mingardi Supercircus - Pus (1978 - 7'')

Andrea Mingardi Supercircus - PusOggi parliamo di un insospettabile anarcoide "de noaltri", l'imponente Andrea Mingardi.
Il cantautore bolognese noto per i suoi dischi pop degli anni '90 nel 1977 ha partecipato al Festvalbar con il brano "Pus" con il collettivo degli Andrea Mingardi Supercircus; l'attacco è un inaspettato quanto piacevole proto-punk alla Iggy and the Stooges, ma lo shock della musica dura molto poco perchè quando Mingardi comincia a cantare si capisce subito che si tratta di un piccolo capolavoro.

Un testo come "Sopra a il punk la capra cant, sotto a il punk la capra crep", "io son diverso, mi sento realizzato, finalmente mi sono vomitato", "il papank e la mamank vanno in giro a dir che sono stank di avere un figlio punk che senz'altro una rotella gli mank" trasuda ironia, spirito di osservazione, dadaismo spicciolo e tanto sarcasmo.
Per chi avesse capito gli Andrea Mingardi Supercircus non vogliono essere punk, ma preferiscono prenderli bellamente per il culo.

02 aprile 2006

Mr. Bean And The Smear Campaign feat. Bruce Dickinson - (I Want To Be) Elected (1992 - singolo)

Mr. Bean And The Smear Campaign feat. Bruce Dickinson - (I Want To Be) ElectedMr.Bean è stato per anni un fenomeno solo British, molto tardi è esploso a livello mondiale e dal piccolo schermo, dove sguazzava agilmente tra una disavventura e l'altra, è passato inevitabilmente al grande schermo dove ha dimostrato di non trovarsi a proprio agio, sia nel mediocre "Mr.Bean - L'Ultima Catastrofe" (1997) sia nell'orrendo "Mr.Bean's Holiday" (2007).

Grazie al primo lungometraggio sono venuto a conoscenza di questa canzone ad opera dello strampalato duo Rowan Atkinson (Mr.Bean) e Bruce Dickinson, ugola d'oro degli Iron Maiden e pilota di jet a tempo perso. Sulle note di un classico del miglior Alice Cooper d'annata, si intreccia il cantato di Dickinson ed il programma elettorale del Sig. Fagiolo, lasciando in relatà l'amaro in bocca a chi si aspettava un vero e proprio duetto.

Papa Giovanni Paolo II - Abbà Pater (1999)

Papa Giovanni Paolo II - Abbà Pater"Il progetto è stato ideato per commemorare il Giubileo dell’Anno 2000 ed i vent’anni di pontificato di Papa Giovanni Paolo II. Attraverso l’uso di musiche contemporanee, World Music e brani di musica classica, Abbà Pater è un progetto "globale", destinato a tutti i fruitori di musica oltre che ai devoti fedeli della Chiesa".

Queste sono le parole di presentazione di questo progetto con ambizioni musicali giunto alla vigilia del Giubileo (per la precisione poco prima di Pasqua del 1999) come simpatico "regalo" che va ad aggiungersi a tutte le altre amenità che la Chiesa ed i commercianti capitolini hanno creato per spennare i fedeli e/o i semplici turisti che hanno visitato la capitale nell'anno santo.

Gazosa - www.mipiacitu (2001 - singolo)

I Gazosa sono un gruppo musicale creato, assemblato e prodotto da Caterina Caselli formato da Jessica Morlacchi (voce e basso, classe 1987), Vincenzo Siani (batteria, classe 1986), Federico Paciotti (chitarra, classe 1987 e allievo del "funanbolico" Richard Benson) e Valentina Paciotti (tastiere, classe 1985) entrambi figli di Giorgio Paciotti, chitarrista che ha collaborato con Claudio Simonetti.

Il gruppo, già attivo dal 1998 come Zeta Beta (probabilmente suonavano all'asilo visto che all'epoca i vari mambri del gruppo avevano circa 10 anni), pubblica nel 2000 il disco di debutto intitolato "Gazosa" formato da una serie indegna di cover a casaccio.

01 aprile 2006

Paul McCartney died in 1966

Questa volta non parliamo strettamente di dischi o canzoni, ma sempredi notizie musicali sempre assolutamente "trasversali".

Per chi non lo sapesse il buon caro Sir Paul McCartney ci ha lasciato nel 1966, ma il mondo pare ne sia rimasto all'oscuro! Prima di proseguire nella lettura andate a fare una visita prima qui e poi qui per vedere con i vostri occhi la comparazione fotografica pre 1967 e post 1967 del caro vecchio Paul.

Il caso nacque il 12 Ottobre 1969 quando "Uncle" Russ Gibb, disk jockey di una radio underground di Detroit (la NKNR-FM) annuncia la morte di Paul McCartney (a contendere il primato a Gibb, apparve un altro disc-jockey di nome Larry Monroe ma in ogni caso fu la notizia data il 12 Ottobre a scatenare il caso) dopo aver ricevuto una telefonata da un certo Tom che dice di essere sicuro che il Beatle Paul è rimasto ucciso in un incidente d'auto nel 1966.