Home » Terza Pagina » Classifiche » 10 anni di Orrore a 33 Giri in 10 articoli imperdibili

10 anni di Orrore a 33 Giri in 10 articoli imperdibili

10 anni di Orrore a 33 giri in 10 articoli imperdibili

Nel 2006 si parlava ancora di “musica trash”, andavano di moda i blog e Facebook era un sito per studenti americani che non scopavano.

Tutti parlavano di tutto ma ogni volta che cercavamo notizie su artisti e canzoni “di nicchia” le informzioni erano scarse e frammentarie. Fu quindi una necessità cominciare ad affrontare in maniera rigorosa ma divertita il mare magnum della musica brutta, strana, diversa, altra e far sì che ci fosse una casa per tutto ciò che dal mondo musicale tradizionale era stato consumato e poi scartato (talvolta scartato senza neanche consumarlo). Nacque così Orrore a 33 Giri, il cui scopo primario è sempre stato quello di recuperare e divulgare ciò che nessun altro avrebbe mai avuto il coraggio di affrontare con serissima ironia.

Oggi, dopo 10 anni siamo ancora qui, uguali ma diversi e ci troviamo con un archivio che neanche la Biblioteca di Alessandria. Questo anche grazie ai tanti affezionati lettori, che con i loro commenti, le loro precisazioni e soprattutto le loro segnalazioni, hanno contribuito a rendere Orrore a 33 Giri un posticino a suo modo unico nel web.

Per festeggiare i 10 anni di attività di questo “studio matto e disperatissimo” (cit.) vogliamo regalarvi la nostra personale classifica dei 10 dischi assolutamente imperdibili presi direttamente dal nostro prezioso archivio. 10 anni di Orrore a 33 Giri in 10 articoli imperdibili. Buona lettura.

#10. Mino Reitano – Mino Dove Vai? (Basket Case) (Green Day Cover)

Mino-Reitano-Maurizio-Costanzo-Show-1995

Nel 1995 Mino Reitano tenta la svolta “rock parademenziale” presentando al Maurizio Costanzo Show una cover italianizzata di “Basket Case” dei Green Day, con capelli impomatati e gambetta che si muove. Siamo orgogliosi di aver reperito per primi il filmato originale e di averlo condiviso su YouTube con tutti voi.

#9. Erika Mannelli – L’Elefante Gay

Erika-Mannelli-LELEFANTE-GAY-1984

Immaginate una bambina di 7 anni che nel 1984, in diretta in prima serata sulla Rai, durante una manifestazione canora per bambini, interpreta una canzone che parla di un elefante omosessuale. Questo e altro rappresenta per noi la splendida “L’Elefante Gay”, scritta dal mitico Gianni Greco.

#8. Schrott Nach 8 – Zuppa Romana

Schrott-Nach-8-Zuppa-Romana

Questi tedesconi un giorno sono entrati in un ristorante italiano e leggendo il menu hanno deciso di scrivere una immortale canzone che recita versi come “Maccheroni canneloni pepparoni, eccola per me: Zuppa Romana. Bella donna, mamma mia, alimenti, ciao, ahoo ahoo, Roma Roma , Napoli amore mio”

#7. Cicciolina – Muscolo Rosso

cicciolina-muscolo-rosso-LP

Icona assieme a Moana Pozzi del porno fagocitato dalla cultura di massa. La sua “Muscolo Rosso” è diventata ben presto vera icona del trash-pop, hit underground presente negli hard disk di chiunque abbia mai usato qualche programma di file sharing. Noi siamo andati oltre ripescando l’intero LP omonimo che nasconde altre succosissime perle come “Animal Rock” o la cover di “Satisfaction” dei Rolling Stones.

#6. Skiantos – Discografia 1977-1979 (con intervista a Roberto “Freak” Antoni)

Skiantos anni 70

Gli Skiantos sono stati fondamentali per tutti quelli come noi, quindi una discografia del loro primo periodo con relativa intervista al leader Roberto “Freak” Antoni ci sembrava doverosa. Questo articolo rappresenta uno dei nostri più grandi motivi di orgoglio ma allo stesspo tempo uno dei nostri più grandi rimpianti: non siamo riusciti a finire di intervistare il nostro amico Freak sul resto della discografia prima che se ne andasse nel paradiso dei rocker.

1 Commento

  1. maxitalianovero

    Eh no, adesso non dormo piu’ in attesa di sapere tutto su Gregorio!!!! 🙂 Prevedo brutte sorprese….o no? 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie di terze parti. Per accettare clicca su OK o prosegui la navigazione in altra maniera. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi